News

Cala la diffusione delle coperture sanitarie tra le famiglie italiane

La Banca d’Italia ha recentemente pubblicato le informazioni raccolte nella rilevazione del 2014 dell’Indagine sui bilanci delle famiglie italiane

Polizze vita dormienti, in arrivo nuovi rimborsi per i beneficiari

Dal 23 febbraio all'8 aprile 2016 è possibile presentare alla concessionaria servizi assicurativi pubblici (Consap Spa) la richiesta di rimborso parziale delle polizze dormienti che sono andate in prescrizione prima del 1° aprile 2010.

Convenzione Antonio Pastore – Polizza di Capitale Differito - Gestione Separata Previr: Rendimento 2015: 3,49%

Convenzione Antonio Pastore – Polizza di Capitale Differito - Gestione Separata Previr: Rendimento 2015: 3,49%

Convenzione Antonio Pastore – Polizza di Capitale Differito - Gestione Separata Previr: Rendimento 2015: 3,49%

Convenzione Antonio Pastore – Polizza di Capitale Differito - Gestione Separata Previr: Rendimento 2015: 3,49%

Il 2015 è stato ancora un anno positivo per la polizza di Capitale Differito Rivalutabile della Convenzione Antonio Pastore che ha garantito a tutti i titolari di posizione un rendimento di assoluto rilievo se comparato con i tassi correnti del mercato dei titoli a basso rischio: il 3,49%

Indagine sul welfare aziendale

L’Associazione per gli Studi Aziendali e Manageriali dell’Università Cattolica di Milano ha condotto una survey approfondita sul tema del Welfare in azienda intervistando le 231 imprese

RC auto: all’Italia il primato degli incidenti con danni alla persona

Insurance Europe (la Federazione degli assicuratori europei) ha pubblicato il Rapporto “European Motor Insurance Markets” con l’analisi e gli andamenti tecnici della RC Auto nei Paesi europei.

RC auto in Italia e in Europa: sistemi di controllo e prevenzione a confronto

Gli strumenti messi in atto in Europa per sconfiggere il problema dei veicoli che circolano senza assicurazione

Sanità: Censis, gli italiani pagano il 18% della spesa totale

Gli italiani pagano di tasca propria il 18% della spesa sanitaria totale, per un importo di circa 500 euro pro capite all'anno.