Prosecuzione volontaria per non interrompere le garanzie assicurative

CHE COS'E'

La prosecuzione volontaria è la possibilità offerta agli Associati Manageritalia cessati dal servizio di proseguire volontariamente con i versamenti dei premi al fine di non interrompere la fruizione delle prestazioni previste dalla Convenzione Antonio Pastore. Elenchiamo di seguito le tipologie di richiedenti:

  • Tutti gli associati Manageritalia che cambiano il loro status di dirigente per vari motivi e mantengono l'iscrizione all'Associazione Territoriale: pensionamento, passaggio alla libera professione o ad azienda non appartenente ad uno dei settori contrattuali Manageritalia;
  • i dirigenti in servizio che richiedono alla propria azienda un periodo di aspettativa non retribuita;
  • i dirigenti in servizio per i quali la propria azienda è insolvente nel versamento del contributo;
  • i dirigenti assunti o nominati “in sospensione degli obblighi contributivi”  (agevolazione contributiva come da CCNL – Accordo 21/07/2016 – Punti 4. e successivi - Art. 28)

L'adesione alla prosecuzione volontaria non è subordinata a particolari requisiti di anzianità contributiva in qualità di dirigente.

VANTAGGI

La prosecuzione volontaria alla Convenzione Antonio Pastore permette agli Assicurati di mantenere le coperture assicurative previste per la colletività dei dirigenti Manageritalia.
In particolare la prosecuzione volontaria della Convenzione Antonio Pastore offre:

  • interessante rivalutazione (rendimenti riconosciuti negli ultimi due anni sulla Convenzione 3175: 3,22% e 2,79%)
  • copertura globale della persona (premorienza, invalidità da malattia, long term care)
  • servizio: Assidir rimane il riferimento degli Assicurati prestando assistenza, consulenza e informazione su tutte le problematiche assicurative dei volontari e dei loro familiari

GARANZIE

La prosecuzione volontaria alla Convenzione Antonio Pastore può mantenere attive le medesime garanzie assicurative dei dirigenti in attività:

  • Mista a premio unico ricorrente con rivalutazione annua del capitale
  • Temporanea caso morte monoannuale
  • Invalidità permanente conseguente a malattia
  • Esonero pagamento premi in caso di Invalidità permanente totale a seguito di Malattia o Infortunio
  • Long Term Care - Garanzia di Rendita collegata a problemi di non autosufficienza - (forma Temporanea)
  • Assicurazione Ponte (contro il rischio della perdita d’impiego) – solo per le ultime tre casistiche di richiedenti sopra citate

CONTRIBUTI

Esistono tre possibilità:

  1. premio annuo di € 5.267,86 da versare in rate trimestrali di € 1.316,97. Questo premio garantisce le medesime coperture dei dirigenti in attività;
  2. premio annuo di € 4.338,24 da versare in rate trimestrali di € 1.084,56. Questo premio garantisce le medesime coperture dei dirigenti in attività riducendo però l’entità della quota del versamento destinato alla polizza Mista;
  3. premio congruo a garantire esclusivamente l’insieme delle garanzie: Temporanea caso morte monoannuale, Rendita collegata a problemi di non autosufficienza, Invalidità permanente conseguente a malattia ed Esonero pagamento premi in caso di Invalidità permanente totale a seguito di Malattia o Infortunio.

TEMPI

La richiesta di prosecuzione volontaria può essere effettuata entro 18 mesi dalla data di cessazione dalla qualifica di dirigente (comprensiva di eventuale periodo di indennità sostitutiva del preavviso), oppure dell'aspettativa o dell'insolvenza dell'azienda o dalla data di nomina “in sospensione degli obblighi contributivi").

E’ conveniente però richiedere la prosecuzione volontaria entro 6 mesi dai suddetti eventi. In tal caso, infatti, si evitano gli accertamenti medici previsti di prassi per la riattivazione delle polizze di rischio e le coperture assicurative vengono prestate senza soluzione di continuità.

Trascorsi 6 mesi dai suddetti eventi, gli assicuratori, vagliato lo stato di salute dell’Assicurato tramite accertamenti sanitari, possono accettare di riattivare le garanzie assicurative oppure rifiutare l’assunzione del rischio assicurativo.

PROCEDURA DA SEGUIRE

La richiesta di prosecuzione volontaria deve essere fatta attraverso il MODULO PV - "Domanda di prosecuzione volontaria" che deve essere compilato in ogni sua parte, firmato e spedito a mezzo Raccomandata AR, in busta chiusa, o consegnato a mano a:

Assidir S.r.l. - Via Antonio Stoppani, 6 - 20129 Milano

Il modulo PV e relativi allegati può essere inviato anche in formato digitale dal proprio indirizzo PEC (Posta Elettronica Certificata) ad assidir@pec.it. L’invio del modulo in formato digitale tramite indirizzo di posta elettronica non certificata non ha valore.

Sarà l’Associazione Antonio Pastore a confermare l’accettazione della domanda e successivamente a inviare i bollettini di pagamento MAV per il versamento dei contributi.

ASSIDIR provvederà invece a dare conferma relativa alle garanzie assicurative.