Glossario

Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro per i Dirigenti di Aziende del Terziario della Distribuzione e dei Servizi sottoscritti da Manageritalia.

È una condizione del contratto di assicurazione che consente all'assicurato di "rimandare" la liquidazione del capitale oltre la naturale scadenza del contratto stesso. Questa scelta consente, anche non effettuando ulteriori versamenti di premio, di continuare a beneficiare della rivalutazione del capitale maturato a scadenza, secondo quanto stabilito dalla condizioni di assicurazione. La clausola di differimento della polizza di Capitale differito delle Convenzioni Antonio Pastore 3049, 3108 e 3140 si attiva in forma tacita raggiunta la naturale scadenza del contratto (raggiungimento del 65° anno di età) se non viene chiesta la liquidazione del capitale maturato a scadenza, e si rinnova anno per anno.

La clausola di differimento della polizza Mista della Convenzione Antonio Pastore 3175, si attiva al raggiungimento del 75° anno di età dell’assicurato e termina al raggiungimento dell’85° quando il capitale maturato sarà liquidato all’assicurato.

È l'impresa assicuratrice che partecipa, insieme ad altre compagnie, al rischio coperto dal contratto di assicurazione. La compagnia coassicuratrice partecipa al rischio in proporzione alla quota di coassicurazione stabilita ed incassa, nella stessa proporzione, la parte relativa di premio senza essere obbligata per le quote degli altri coassicuratori. La coassicurazione consente l'assunzione di rischi per garanzie prestate a collettività di una certa entità (ad esempio i dirigenti Manageritalia).

È l'impresa di assicurazione che partecipa ad un contratto con la quota di rischio e di premio più alta rispetto alle altre compagnie. Di norma alla compagnia delegataria spetta il compito di emettere il contratto, di intrattenere il rapporto con il contraente e di liquidare i danni.

È il soggetto che conclude il contratto di assicurazione con l'assicuratore e si obbliga a pagare il premio pattuito. Il contraente può stipulare il contratto in nome e per conto proprio (e in questo caso assume anche la figura di assicurato) o in nome e per conto di un terzo o di una collettività. L'Associazione Antonio Pastore è il contraente collettivo della Convenzione Antonio Pastore.