manager italia
Detrazioni RC Auto: cosa cambia nella dichiarazione dei redditi per l’anno 2014?

È tempo di dichiarazione dei redditi e quest'anno, grazie al modello 730 precompilato, compilare il documento sarà più semplice. L’importante è sempre fare attenzione alle spese per le quali è possibile richiedere delle detrazioni.
Ma cosa cambia sulla detrazione delle spese RC Auto? Da ora in poi non sarà più possibile detrarre la spesa per la componente del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) relativa all’RC auto.
Fino all’anno scorso, dichiarazione dei redditi per l’anno 2013, il contributo SSN (contributo obbligatorio per legge che viene versato allo Stato a copertura delle spese per i feriti e le vittime della strada) poteva essere inserito nella dichiarazione dei redditi ed era deducibile dal reddito complessivo per la parte di contributi che superavano l’importo di 40€.
A partire dal 2014, però, il decreto legge n. 102 del 2013, ha cancellato la deducibilità Irpef/Ires/Irap del contributo al servizio sanitario nazionale sulla polizza RC Auto, che diventa in questo modo integralmente indeducibile a partire dalla dichiarazione dei redditi per l’anno 2014 che dovrà essere predisposta entro il 7 luglio 2015.
In sintesi: “A decorrere dal periodo d’imposta in corso alla data del 31 dicembre 2014, il contributo previsto nell’articolo 334 del codice delle assicurazioni private, di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, è indeducibile ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta regionale sulle attività produttive. A decorrere dal medesimo periodo d’imposta cessa l’applicazione delle disposizioni del comma 76 dell’articolo 4 della legge 28 giugno 2012, n. 92”.

Fonte: www.segugio.it, 13 aprile 2015